Vai al contenuto

Porto Rotondo

Porto Rotondo è una delle mete turistiche più rinomate della Sardegna, vera e propria perla del Mediterraneo incastonata tra il golfo di Cugnana e di Marinella, nella costa Nordorientale dell’isola. Si trova a 25 km di distanza dall’aeroporto “Costa Smeralda” di Olbia e a 13 km dal porto di Golfo Aranci, il più vicino alla penisola.

Venezia in Miniatura

Il borgo di Porto Rotondo nella sua attuale conformazione, è principalmente opera del progetto creativo, attuato a partire dal 1964, di due fratelli, esponenti di una delle più importanti famiglie nobiliari veneziane, i Donà dalle Rose. I visionari imprenditori intesero trasformarlo in un raffinato centro culturale, dove potesse realizzarsi un prospero sodalizio di  intellettuali ed artisti. Porto Rotondo si contraddistingue infatti, per la sua architettura di elevata qualità artistica, la quale riproduce nella sua struttura complessiva una Venezia in miniatura, come testimonia il nome di San Marco dato alla piazza principale.

Nautica e turismo internazionale d’elite

L’insenatura naturale che caratterizza la località, circoscrive la “Marina”, la quale ad oggi è in grado di ospitare centinaia di imbarcazioni, fornendo sicurezza e un agevole accesso agli ormeggi per un turismo nautico internazionale d’elite. La congiunzione di splendidi paesaggi naturali e dell’eleganza del villaggio, una boutique a cielo aperto circondata da edifici curati nei minimi dettagli, affiancata da esclusivi locali della vita notturna, fanno di Porto Rotondo una meta privilegiata per chi intende godere di un’elevata qualità di vita improntata al benessere e al lusso.     

Le spiagge di Porto Rotondo tra panorami e natura 

Le spiagge di Porto Rotondo sono incontaminati paradisi naturali, fra i più incantevoli della Sardegna. Primeggia fra tutte, l’ampia spiaggia di Ira, una distesa di fine sabbia bianca protetta da due promontori che ne cingono le estremità. Il mare cristallino, caratterizzato da variazioni cromatiche dai toni chiarissimi, presenta un fondale medio-basso che rende la balneazione sicura anche per i bambini. Sul lato opposto si estende l’arenile di Punta Nuraghe, per la sua posizione chiamato anche Contro Ira, ubicato a ridosso della punta su cui si erge l’affascinante nuraghe da cui prende il nome. Un’altra splendida spiaggia è quella della Rudargia, una distesa di grani di sabbia dorata attorniata da una rigogliosa vegetazione composta di profumati alberi di oleandro e ginepro, la quale si affaccia su limpide acque turchesi in prossimità della riva, mentre divengono blu cobalto laddove il fondale si fa più profondo. 

Sono luoghi di incredibile bellezza anche la caratteristica Spiaggia dei Sassi, formata da piccole pietre bianche e di colore perlaceo, e le spiagge Shirley Bassey, Punta Lepre, Punta Volpe e Hruska. Le spiagge di Porto Rotondo sono situate inoltre, nei pressi dei principali servizi di ristorazione e delle aree riservate al parcheggio, i quali ben si integrano nel paesaggio, senza compromettere l’immacolata bellezza del panorama. 

Le piazze e le vie tra lusso, artisti e maestri della Gallura

Fra le strade più particolari di Porto Rotondo vi è il sentiero della Casbah, dove numerosi portici e edifici dipinti con colori caldi conducono alla piazza omonima, così chiamata per l’atmosfera orientale di cui è circonfusa. I canali interni che intersecano gli spazi in prossimità del porto, talvolta attraversati da piccoli ponti di legno, ricordano Venezia, così come l’elegante (già citata) piazza San Marco. Quest’ultima, realizzata secondo il progetto dell’artista Andrea Cascella, si distingue per la forma tondeggiante, è circondata da lussuose boutique e locali dal gusto ricercato. Per costruire la piazza è stato utilizzato del granito lavorato da maestri scalpellini galluresi, così come per la scalinata che conduce alla stupenda Chiesa di San Lorenzo. 

Il luogo di culto è situato proprio tra le abitazioni, come era tipico della Serenissima, anch’esso ideato da Andrea Cascella in collaborazione con lo scultore Mario Ceroli. La bellissima facciata ed alcune parti degli interni, sono composte da diversi materiali, dal granito sardo a vetri finemente lavorati. L’interno è particolarmente suggestivo, il soffitto infatti, presenta la forma della carena capovolta di una nave ed è interamente decorato con sculture in legno, allo stesso modo delle pareti laterali. 

Arte tra teatro, creature marine e piazze d’autore

In asse alla chiesa si trova un meraviglioso teatro all’aperto dalla forma semicircolare, presso cui sorgono colonne di granito, estetica affascinante che evoca la cultura classica greca. Celebre è anche “La Vecchia Darsena”, piazza realizzata interamente in pietra, alla quale si accede tramite una maestosa scalinata, opera dello scultore Giancarlo Sangregorio. Fra gli altri luoghi di interesse non si può non ricordare la Via del Molo, dove la pavimentazione è stata decorata dall’artista bretone Emmanuel Chapalain con immagini di svariate creature marine i cui occhi vengono illuminati di notte da luci a led.

Sport, Yacht Club e divertimento

Porto Rotondo è il luogo ideale anche per gli amanti degli sport acquatici e non solo. Il centro sub della località predispone infatti, tutto ciò che occorre per praticare diving e snorkeling, mentre kayak, vela e pesca d’altura, sono l’orgoglio sportivo del rinomato Yacht Club Porto Rotondo. Si svolgono periodicamente anche importanti competizioni di queste ultime due discipline. Numerosi sono gli impianti dedicati ad altri sport come il tennis o il padel, all’interno dello specifico polo sportivo. È presente sul territorio anche il maneggio del Centro Ippico Era Sarda.

Il borgo si distingue inoltre, per la presenza di lussuosi locali la cui frequentazione scandisce la vita notturna, in particolare nella stagione primaverile ed estiva. Viene garantita soddisfazione alle richieste più esigenti, grazie all’eccellenza della ristorazione e alla raffinatezza dei servizi offerti. Presso Porto Rotondo vengono ospitati periodicamente anche concerti ed eventi culturali di notevole interesse.

photo credits: https://www.sardegna.info/

Acquistare un immobile in Sardegna significa acquistare un pezzo di storia di una delle terre più antiche, suggestive e magiche che si possano trovare.