Vai al contenuto

Puglia

La Puglia è una regione italiana con circa 4 milioni di abitanti il cui capoluogo è Bari. E’ suddivisa in 6 province: Bari, Barletta-Andria-Trani, Brindisi, Foggia, Lecce, Taranto. Rappresenta “il tacco a spillo” se immaginiamo il territorio italiano come uno stivale.

La Puglia è la regione più estesa dal punto di vista costiero con uno sviluppo di circa 865 km. La costa è caratterizzata da falesie, tratti rocciosi e sabbiosi. Il Ministero della Salute ha dichiarato balneabile il 98.6% delle coste pugliesi.

La maggior parte della regione interna è pianeggiante e collinare, famoso è il Tavoliere delle Puglie, di una estensione di circa 3.000 chilometri quadrati che lo rendono secondo in Italia per grandezza solo alla Pianura Padana. 

Un’altra valle nota è la valle d’Itria, che si trova in mezzo a Bari, Brindisi e Taranto, si caratterizza per la più alta concentrazione di trulli, strutture tipiche pugliesi, ed una popolazione sparsa a macchia di leopardo.

Il clima è tipicamente mediterraneo, estati calde, ventilate e secche e inverni miti, capita raramente qualche nevicata. Le precipitazioni si verificano in genere a fine autunno e in inverno.

La Puglia con una popolazione di circa 4 milioni di abitanti accoglie 140.000 stranieri. 

Il turismo rappresenta una fonte di reddito con oltre 2,8 milioni di visitatori annuali, ma purtroppo ancora limitata. È prevalentemente nazionale e ancora stagionale. D’altra parte, la regione Puglia è stata nominata tra le prime 20 Best Value Travel Region in the World dal National Geographic. 

Costruzioni architettoniche tipiche della Puglia, nonché patrimonio UNESCO, sono, come già detto, i Trulli, ossia costruzioni di forma conica in pietra “a secco” con il tetto coperto di pietra calcarea. 

La zona di maggior costruzione dei trulli è la Valle d’Itria, dunque nei territori di Alberobello, Ceglie Messapica, Cisternino, Locorotondo e Martina Franca. 

Mercato immobiliare

Il mercato Immobiliare differisce a seconda delle zone, gli immobili in vendita nella provincia di Bari, è di circa € 1.500/mq, nella provincia di Taranto con una media di € 1.000/mq.

Gli interessi immobiliari soprattutto della clientela straniera stanno crescendo a dismisura negli anni. Analizzando i dati, nel 2010 gli investimenti stranieri nell’acquisto di case, masserie e agriturismo, erano intorno al 5%. Dieci anni dopo le compravendite immobiliari, sono state oltre 10.000. con un transato di quasi 3 miliardi di euro. Un trend che ha permesso alla Puglia di essere la prima tra le regioni del Sud per compravendite.